Seleziona una pagina

Partner del progetto DI.G.I.D.EL

 

Dispositivo di Gestione Intelligente per sistemi di Deumidificazione Elettrofisici

Partner DI.G.I.D.EL

Partner progetto di ricerca

Breve presentazione dei soggetti coinvolti nell’attività progettuale.

SKM Srl - Specialisti della deumidificazione

SKM S.r.l.

L’azienda é presente da oltre 20 anni in ltalia e all’estero come Leader nel settore della diagnostica, della progettazione, dell’applicazione di tecnologie mirate alla riqualificazione e al risanamento del patrimonio edilizio storico e non, riscuotendo apprezzamenti per il valore del lavoro svolto sia da privati che dalle istituzioni preposte alla salvaguardia del patrimonio.

S.K.M. srl ha concentrato, negli anni, le sue risorse nell’attivita di ricerca continua e nello sviluppo del suo know how finalizzato all’innovazione tecnologica per la risoluzione delle problematiche relative all’umidita di risalita diventando un primario interlocutore di Enti ed istituzioni preposti alla conservazione del Patrimonio Culturale ltaliano. L’Azienda ha sviluppato un “Sistema per il Controllo dell’Umidita di Risalita Capillare” unico ed innovativo.

La tecnologia KontrolDRY®, non invasiva e biocompatibile, puo essere applicata in qualsiasi struttura affetta da umidita di risalita, garantendone il risultato nel tempo. Ad oggi si distingue per essere il prodotto più commercializzato rispetto a qualsiasi altro sistema elettrofisico presente sul mercato.

Il team messo a disposizione da S.K.M. è composto da:

Laura Galioto (Responsabile Coordinatore)

Fabrizio Marchese (Ingegnere Civile)

Università degli studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo - DIID

Il Dipartimento dell’nnovazione Industriale e Digitale (DIID) – lngegneria Chimica, Gestionale, lnformatica, Meccanica dell’Universita degli Studi di Palermo, in virtu dell’elevato numero di pubblicazioni e di progetti di ricerca gestiti negli ultimi anni rappresenta una struttura di primaria importanza dell’Universita di Palermo, ed un importante riferimento per le aziende del territorio regionale che intendono sviluppare prodotti e servizi innovativi nel settore dell’ingegneria industriale.

Il dipartimento DIID ospita all’interno delle proprie strutture oltre 20 laboratori di ricerca orientati al trasferimento tecnologico, tra cui il Laboratorio di Sistemi Digitali per la Logistica (SDL). Il dipartimento vanta una lunga storia di collaborazioni e partecipazioni a progetti di ricerca nazionali, internazionali, sia in veste di capofila che in veste di partner.

Il team dell’Università di Palermo è composto da:

– Prof. Giuseppe Aiello (Responsabile Scientifico e Ric. senior)

– Prof. Giada La Scalia (Ric. senior)

– Prof. Antonella Certa (Ric. senior)

– N.2  Ricercatori Junior – borsisti

– Tecnico di laboratorio

Certy Ceq Srl

Certy Ceq S.r.l.

L’azienda Certy Ceq S.r.l. si occupa di promuovere la cultura della Qualità Certificata in ambito Nazionale ed lnternazionale, attraverso la Valutazione di conformità alla Norma di Riferimento Nazionale ed lnternazionale applicata, ed il successivo rilascio del Documento di Certificazione di con valore Europeo, tutto cio in conformità ai principi della certificazione disciplinati dalle normative e dai regolamenti vigenti, sulla base anche di requisiti stabiliti in documenti ad essi integrativi ed in particolare in conformita alle norme UNI EN ISO/IEC 17021.

Poiché il dimostratore che si intende sviluppare fa un largo uso di tecnologie innovative basate sulla modulazione di campi magnetici, la collaborazione di Certy Ceq consentirà di valutare gli elementi di compatibilità del sistema con gli standard di sicurezza.

Il team messo a disposizione è composto da:

Michele Dammino (Responsabile Tecnico, Analisi organizzazione industriale)

Raffaela Iudicello (Dottoressa in Scienza e Tecnologie Agrarie, Valutazione e analisi Sistema)

Sonia Carta (Dottoressa in Scienza e Tecnologie Alimentari, Analisi di processo)

Loredana Strano (Dottore di ricerca in lngegneria Agraria, Analisi di processo)

ADService Srl

ADService S.r.l.

La Societa Archiviazione e Digitalizzazione Service S.r.l., costituita nel 2008, propone soluzioni e servizi innovativi nel settore della gestione documentale con lo scopo di assistere le aziende pubbliche e private, nella gestione delle informazioni su qualsiasi supporto dal cartaceo al digitale e nei servizi di Records Management.

La Società ha ottenuto importanti risultati nella gestione della supply chain (“filiera del ciclo di vita documentale”) delle informazioni aziendali, dal momento in cui nascono, alla loro archiviazione, fino al loro scarto.

I servizi e le strutture di ADService consentono di offrire soluzioni di archiviazione sicure, e devono garantire condizioni ambientali ottimali per assicurare la protezione delle informazioni aziendali dei clienti, pertanto l’azienda fa uso di opportuni sistemi di deumidificazione.

La partecipazione di ADService al progetto rappresenta quindi l’occasione di dimostrare l’efficacia del dispositivo prototipale nel mantenere condizioni igrometriche richieste (quindi non eliminare completamente l’umidita) attraverso delle logiche di controllo specificamente targettizzate.

Il team messo a disposizione è composto da:

Fabio Tripoli (Responsabile IT)

Laura Catanzaro (Responsabile Archivio)

Sistema Museale di Ateneo

Sistema Museale di Ateneo - Orto Botanico

Il Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Palermo conta sei Musei tematici riconosciuti ed apprezzati sia a livello scientifico-culturale che turistico. Tra questi, l’Orto Botanico ed il relativo Herbarium Mediterraneum con i suoi 220 anni di storia e la sua ricchezza di flore coltivate, rappresenta il fiore all’occhiello dei musei viventi europei oltre che la culla della Botanica in Sicilia.

In particolare, l’orto Botanico è un complesso monumentale che si compone di un corpo principale, la cui costruzione risale al 1789, il Gymnasium, e da due corpi laterali, il Tepidarium e il Calidarium.

Le strutture su citate sono affette oggi da significativi fenomeni di umidità ascendente, chiaramente visibili sulle pareti a contatto col terreno. Per tali ragioni il complesso museale dell’Orto Botanico é stato selezionato per la sperimentazione.

Vista l’elevata cubatura e la complessa articolazione delle strutture, l’opera di risanamento si presenta difficile, e ben si presta ad una sperimentazione mirata a valutare l’efficacia della tecnologia in un ambiente reale.

Il team dell’Università di Palermo è composto da:

– Prof. Paolo Inglese (direttore Orto Botanico)

– N.2 Ricercatori Junior – borsisti

– Tecnico 

Solfin Spa

Solfin S.p.a.

La ditta Solfin S.p.a è fortemente orientata alla valorizzazione dei beni culturali per iniziative socio-culturali e scopi turistici. In particolare, nell’ambito della presente proposta l’azienda intende dimostrare la fattibilità tecnico/economica del sistema di deumidificazione elettrofisica prototipale che agendo sulle cause dell’umidita di risalita, dovrebbe risultare più efficace rispetto ai sistemi tradizionali che invece tendono a contrastarne gli effetti.

In virtù delle sue caratteristiche di minima invasività il dispositivo di deumidificazione elettrofisico può essere facilmente istallato su edifici di importanza storico culturale come il castello Lanza Branciforte di Trabia, oggi nella disponibilità della ditta Solfin S.p.a., che lo gestisce a scopo turistico e per l’organizzazione di eventi e cerimonie.

Il castello, infatti, a causa della sua posizione geografica, dell’esposizione diretta al mare, e delle particolari caratteristiche dell’antica struttura muraria, presenta fenomeni di umidita importanti e di difficile risanamento e richiede l’impiego intensivo di macchinari di areazione, deumidificazione e condizionamento.

Solfin S.p.a. é pertanto interessata alla sperimentazione del dispositivo innovativo, di cui intende avvalersi, una volta dimostrata l’efficacia e quantificati i benefici ottenibili, per ridurre i costi di gestione del castello e di tutte le altre strutture attraverso le quali eroga servizi turistici.

L’azienda mette a disposizione n°2 risorse di seguito riportate:

Giuseppe Forello (Architetto)

Aurelio Buglino (Ingegnere Gestionale)

Desideri maggiori informazioni?

Se vuoi ricevere maggiori dettagli in merito al progetto di ricerca scrivici e verrai contattato da un responsabile scientifico.

3 + 15 =